CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.

The Copyright Laws of the United States recognizes a “fair use” of copyrighted content. Section 107 of the U.S. Copyright Act states: “Notwithstanding the provisions of sections 106 and 106A, the fair use of a copyrighted work (...) for purposes such as criticism, comment, news reporting, teaching, scholarship, or research, is not an infringement of copyright.”
Any image or video posted is used according to the fair use policy
Le notizie sono etichettate per contenuto e argomento e sono pensate per essere "utili" anche a distanza di mesi. Ogni news tratta da articoli peer reviewed (non opinioni!!) è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto è datato.
Ho disabilitato la pubblicità creata da Google attraverso adsense in quanto inutile e fastidiosa per chi legge.
Volete aiutare il blog? Cliccate sugli annunci tematici di Amazon (se non li vedete, modificate l'Adblocker per vedere solo Amazon). Se poi decidete di comprare libri o servizi da Amazon, meglio ;-)
Dimenticavo. Questo blog NON contiene olio di palma (è così di moda specificarlo per ogni cosa...)

Le scimmie "leggono" ?

... le scimmie "leggono"...

... questo incipit parrebbe estremo anche al più strenuo amico dei nostri lontani cugini primati.
Eppure dati recentemente pubblicati indicherebbero che nelle scimmie esista la capacità alla base per potere leggere. Sono in grado  non solo di distinguere un segno "sensato" (lettere) da uno casuale (questo però è stato dimostrato anche in altri animali meno "evoluti"), ma anche di riconoscere la composizione delle lettere, in altri termini le parole.
Fino ad ora si riteneva che questa abilità fosse secondaria allo sviluppo di un linguaggio complesso, cosa ovviamente assente nei primati, perlomeno ad i livelli di complessità necessari.
E' altrettanto vero però che la "meccanica ortografica" è anche un processo visivo, visto che impariamo a riconoscere le lettere come oggetti discreti. L'abilità a leggere è in generale legata alla capacità di distinguere il simbolo (lettera), assemblarlo ad altri simboli (parola), trarne un associazione mentale (parola-significato) ed infine acquisire la capacità di astrazione che permette di riconoscere calligrafie diverse.
il babbuino mentre nel display sceglie le parole vere
Nel lavoro di Jonathan Grainger (Science 13 April 2012) si sono testate le abilità ortografiche nei babbuini. Ad i babbuini, nati in cattività ma allevati in spazi semi-naturali in cui vivere, è stato insegnato a distinguere parole (insieme di lettere) inglesi da una combinazione di lettere simili ma senza alcun senso. La loro abilità nell'imparare a "leggere" le parole vere ha stupito i ricercatori. Un punto fondamentale va detto. Non stanno veramente leggendo (manca l'associazione) ma si sono dimostrate in grado di operare distinzioni visive (ed associative) estremamente complesse. Distinzioni alla base del saper leggere.

Questa serie di osservazioni smantella l'assunto precedente: riconoscere le parole non necessità di abilità linguistiche pregresse.  


Nessun commento:

Vi serve un eReader? Date un occhio ai prodotti sotto sponsorizzati

Nuovo Kindle Se come me amate la semplicità, affidabilità e costo basso allora il Touch fa al caso vostro
Prova il nuovo Kindle Vojage!Se il classico Kindle e volete uno schermo da 6" ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica,
Prova il nuovo Kindle Oasis!Volete solo il top? Ecco allora il top di gamma. Un po' caro ma ...

Il mio musical preferito e prodotti che uso per i miei amati Mac