CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.
Le notizie raccolte sono etichettate per contenuto e argomento e sono pensate in modo tale da essere "utili" anche a distanza di mesi. Ogni news tratta da articoli peer reviewed (non opinioni!!) è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto è datato e privo di interesse.
Questo almeno è il mio obiettivo.
Gli hyperlink presenti nel testo dell'articolo (parole con diversa tonalità di colore) rimandano a pagine SICURE.

Volete aiutare il blog? Cliccate sugli annunci sponsorizzati da Amazon (se non li vedete, modificate l'Adblocker per vedere solo Amazon). Se poi decidete di provare Prime o comprate qualcosa Amazon sarà ancora più felice. Tutto qui :-)

L'attività fisica previene il tumore renale

Fare attività fisica riduce il rischio del carcinoma renale grazie all'effetto combinato contro obesità, ipertensione arteriosa, resistenza all'insulina e perossidazione lipidica.
Nonostante siano ben noti i meccanismi biologici potenzialmente responsabili del binomio sport-salute, fino ad ora mancava uno studio epidemiologico sufficientemente solido da supportare la correlazione più attività fisica uguale meno cancro renale.
Tale mancanza è stata ora eliminata grazie alla meta-analisi da poco pubblicata sul British Journal of Cancer. Ricordo che con meta-analisi si intende una analisi epidemiologica che raggruppa studi statistici precedentemente pubblicati, allo scopo di ottenere informazioni statisticamente piu' affidabili. Affidabilità che deriva sia dal maggior numero di soggetti coinvolti che dalla correzione per i fattori di disturbo presenti in ogni analisi statistica.

Estraendo il succo dell'articolo, gli autori hanno condotto una revisione sistematica di 19 studi, il che genera un campione di 2,3 milioni di soggetti sani e di poco meno di 11 mila malati di carcinoma renale.
Fra le variabili considerate l'intensità di attività fisica praticata (da scarsa ad elevata) ha mostrato una correlazione inversa con il rischio di tumore renale. In termini statistici il rischio relativo (RR) è riassumibile con
RR = 0.78              (95% CI = 0,66-0,92)
dove CI è l'intervallo di confidenza al 95%. Una correlazione inversa ben evidente dai numeri.
Fatto ancora più interessante non è stata osservata una variazione significativa di tale effetto protettivo in presenza di fattori associati quali adiposità, ipertensione, diabete di tipo 2, fumo, attività sessuale o area geografica di appartenenza. L'attività fisica è quindi di per se un fattore protettivo pur in presenza di fattori terzi.
 Studi ulteriori saranno necessari per chiarire quale attività fisica fornisca la maggior protezione e quale sia la frequenza/durata perchè tale azione risulti evidente.

Un avviso ai troppi pantofolai (in americano chiamati couch potatoes) patiti di sport televisivi: guardare sport non serve!



Articolo di riferimento
The association between physical activity and renal cancer: systematic review and meta-analysis
G. Behrens and MF Leitzmann, British Journal of Cancer (2013) 108, 798–811

Nessun commento:

Vi serve un eReader? Date un occhio ai prodotti sotto sponsorizzati

Prova Amazon Prime Spedizioni pagate per un anno e consegna anche (per prodotti selezionati) entro due ore!!
Nuovo Kindle Se come me amate la semplicità, affidabilità e costo basso allora il Touch fa al caso vostro
Prova il nuovo Kindle Vojage!Se il classico Kindle e volete uno schermo da 6" ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica,
Prova il nuovo Kindle Oasis!Volete solo il top? Ecco allora il top di gamma. Un po' caro ma ...