CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.

The Copyright Laws of the United States recognizes a “fair use” of copyrighted content. Section 107 of the U.S. Copyright Act states: “Notwithstanding the provisions of sections 106 and 106A, the fair use of a copyrighted work (...) for purposes such as criticism, comment, news reporting, teaching, scholarship, or research, is not an infringement of copyright.”
Any image or video posted is used according to the fair use policy
Le notizie sono etichettate per contenuto e argomento e sono pensate in modo tale da essere "utili" anche a distanza di mesi. Ogni news tratta da articoli peer reviewed (non opinioni!!) è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto è datato.
Ho disabilitato la pubblicità creata da Google attraverso adsense in quanto inutile e fastidiosa per chi legge.
Volete aiutare il blog? Cliccate sugli annunci tematici di Amazon (se non li vedete, modificate l'Adblocker per vedere solo Amazon). Se poi decidete di comprare libri o servizi da Amazon, meglio ;-)
Dimenticavo. Questo blog NON contiene olio di palma (è così di moda specificarlo per ogni cosa...)

Armi a microonde: tanti soldi per nulla?

Rappresentazione arma a microonde (@Nature.com)
Doveva essere sembrata una occasione più unica che rara quella che nell'ottobre del 2007 si era presentata ad i militari del Pentagono. Provare gli effetti di armi non letali (Active Denial System - DNS - che traduco molto liberamente come armi di dissuasione) su alcuni giornalisti che si erano offerti volontari per testare, e riportare al pubblico, gli effetti di microonde a 95 GHz. A questa frequenza la radiazione penetra per meno di mezzo millimetro nella pelle provocando un intensa sensazione di calore senza effetti permanenti. Una sensazione che spinge alla fuga le persone colpite. Un arma quindi ideale, per molti governi, per riportare all'ordine manifestazioni fuori controllo eliminando i danni alle persone o i costi in vite umane spesso associati.
Il problema di queste armi è che dipendono da molte variabili climatiche che possono annullarne l'effetto. Ad esempio nel giorno del test il tempo era freddo e piovoso. L'umidità assorbì le microonde e l'effetto ottenuto sui giornalisti fu quello di un tepore ritenuto da tutti più che piacevole. Un effetto di dissuasione sicuramente non efficace su una folla inferocita.
Sebbene un nuovo test condotto in una giornata di sole ebbe maggior successo il risultato non cambia. Il sistema DNS non gode di grossa popolarità. Costa troppo, è tecnologicamente complesso, consuma molta energia. Tutti elementi che lo rendono poco utilizzabile nella pratica.
L'articolo di Sharon Weinberger pubblicato su Nature offre una panoramica esaustiva sulla storia delle armi elettromagnetiche (ad esempio l'effetto sugli apparati elettrici) e tutte le problematiche tecniche connesse. Questo non solo a scopo offensivo ma soprattutto difensivo visto l'impatto che tali armi avrebbero sulla nostra società oramai in toto dipendente dai sistemi elettronici.
Molto interessante.

Articolo originale, qui

Nessun commento:

Biglietto musical + cofanetto limited edition

Vi serve un eReader? Date un occhio ai prodotti sotto sponsorizzati

Nuovo Kindle Se come me amate la semplicità, affidabilità e costo basso allora il Touch fa al caso vostro
Prova il nuovo Kindle Vojage!Se il classico Kindle e volete uno schermo da 6" ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica,
Prova il nuovo Kindle Oasis!Volete solo il top? Ecco allora il top di gamma. Un po' caro ma ...

Il mio musical preferito e un SSD economico ma che funziona perfino sugli esigentissimi Mac!!