CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.
Le notizie raccolte sono etichettate per contenuto e argomento e sono pensate in modo tale da essere "utili" anche a distanza di mesi. Ogni news tratta da articoli peer reviewed (non opinioni!!) è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto è datato e privo di interesse.
Questo almeno è il mio obiettivo.
Gli hyperlink presenti nel testo dell'articolo (parole con diversa tonalità di colore) rimandano a pagine SICURE.

Volete aiutare il blog? Cliccate sugli annunci sponsorizzati da Amazon (se non li vedete, modificate l'Adblocker per vedere solo Amazon). Se poi decidete di provare Prime o comprate qualcosa Amazon sarà ancora più felice. Tutto qui :-)

Bentornato Luca Parmitano

Bentornato Luca Parmitano


L'astronauta Luca Parmitano, il comandante russo Fyodor Yurchikhin e l'astronauta della NASA Karen Nyberg sono da poco atterrati nella steppa del Kazakistan, con la stessa navicella Soyuz TMA- 09M che li aveva trasportati  il 29 maggio alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS).
Certo, l'eleganza del rientro sulla Terra dello space Shuttle era tutt'altra cosa rispetto al paracadute vecchio stile della Soyuz. Ma tant'è. E' il frutto del passaggio dalle missioni spaziali sovvenzionate dallo stato a quelle in cui il capitale privato (le logiche commerciali e quindi l'attenzione ai costi) sono dominanti.
Frutto della collaborazione stato/privato sono la navicella cargo Cygnus, trasportata in orbita dal razzo Antares e prodotta dalla Orbital Sciences Corporation. Da ricordare il grande contributo italiano alla stazione orbitale attraverso la Thales Alenia Space (una partecipata di Finmeccanica). L'accordo tra la Orbital e la Nasa prevede 8 missioni per rifornire la stazione spaziale, nella prima delle quali, di prova, la Cygnus ha trovato Luca Parmitano ad aspettarla.
L'altro partner privato che si affianca alla Nasa è la compagnia SpaceX.
Credit: ESA

Dopo il rientro della capsula, Parmitano e la Nyberg sono stati subito trasferiti  a Houston, in Texas, per essere sottoposti a controlli medici di routine prima dell'incontro con i media svoltosi il 13 novembre.
L'avvicinamento del cargo Cygnus (®ESA)
Sono passati cinque mesi da quando il nostro astronauta è partito alla volta della stazione spaziale nell'ambito della missione Volare, frutto dell'accordo bilaterale tra l'Agenzia Spaziale Italiana e la NASA. Nel lungo periodo di tempo trascorso in orbita Parmitano, che si è detto pronto a ripartire subito, ha eseguito più di 30 esperimenti scientifici, due attività extraveicolari (nell'ultima delle quali ci ha "quasi" fatto spaventare a causa di un malfunzionamento della tuta che ha di fatto annullato la visibilità del casco) e vari compiti operativi, tra i quali il trasferimento di un migliaio di prodotti dalla navicella cargo alla stazione e, ovviamente, i tanti compiti di routine per il mantenimento della perfetta funzionalità dell'avamposto orbitale.
L'attività esterna aveva lo scopo di predisporre esperimenti e preparare la stazione per un nuovo modulo russo il cui lancio è previsto per il prossimo anno.

Tra gli esperimenti scientifici condotti ne cito alcuni (per una descrizione completa vedi qui):
  • studio delle emulsioni, particolarmente utili in campo farmaceutico e alimentare per la produzione di prodotti di più facile conservazione.
  • mediante un forno appositamente creato sulla navicella, in grado di scaldare il metallo fino a 1400 °C, ha studiato le microstrutture che si formano durante il processo di fusione delle leghe metalliche. Il fine ultimo è la creazione di metalli ultra-leggeri e stabili, particolarmente importanti nell'era spaziale. Esperimenti da condurre in orbita a causa delle particolari condizioni di microgravità e che proseguono nel solco iniziato dalle missioni precedenti. I miglioramenti cercati sono su diversi livelli (qualitativi, economici e di tempo) e riguardano principalmente la produzione di leghe di titanio.
  • studio delle modificazioni del proprio corpo nello spazio. Tra queste i processi di invecchiamento tissutali e la regolazione del sonno al variare delle condizioni ambientali.
Tutti esperimenti necessari per preparare le future, e più impegnative, missioni spaziali (vedi le problematiche sanitarie e gli studi condotti sulla Terra qui).

Sicuramente una missione indimenticabile per Luca Parmitano, la sua prima in orbita e di cui si può avere un racconto dettagliato e "in tempo reale" dalla lettura del suo blog ospitato dalla ESA.
Il prossimo a volare verso la Stazione sarà Alexander Gerst. Il lancio è fissato per il 28 Maggio 2014 dal Kazakistan.

Cinque mesi fa il saluto alla figlia prima della partenza (All credits to Reuters/Repubblica)

Altri articoli di interesse
Salute e viaggio spaziale: come la NASA sta affrontando i problemi --> qui 
La missione di Samantha Cristoforetti --> qui


Fonti e siti di interesse (altri link sono integrati nel corpo dell'articolo)

Nessun commento:

Posta un commento

Wikipedia bloccato in Turchia

Wikipedia bloccato in Turchia
Un'altra prova di quello che è la Turchia oggi e del pericolo che rappresenta per l'Europa e le sue libertà

Vi serve un eReader? Date un occhio ai prodotti sotto sponsorizzati

Prova Amazon Prime Spedizioni pagate per un anno e consegna anche (per prodotti selezionati) entro due ore!!
Nuovo Kindle Se come me amate la semplicità, affidabilità e costo basso allora il Touch fa al caso vostro
Prova il nuovo Kindle Vojage!Se il classico Kindle e volete uno schermo da 6" ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica,
Prova il nuovo Kindle Oasis!Volete solo il top? Ecco allora il top di gamma. Un po' caro ma ...