CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.
Le notizie raccolte sono etichettate per contenuto e argomento e sono pensate in modo tale da essere "utili" anche a distanza di mesi. Ogni news tratta da articoli peer reviewed (non opinioni!!) è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto è datato e privo di interesse.
Questo almeno è il mio obiettivo.
Gli hyperlink presenti nel testo dell'articolo (parole con diversa tonalità di colore) rimandano a pagine SICURE.

Volete aiutare il blog? Cliccate sugli annunci sponsorizzati da Amazon (se non li vedete, modificate l'Adblocker per vedere solo Amazon). Se poi decidete di provare Prime o comprate qualcosa Amazon sarà ancora più felice. Tutto qui :-)

La biochimica dell'amore - parte 1/5

L'amore è un sentimento poco etereo e molto biologico. Pervade ogni aspetto della nostra vita e ha  ispirato innumerevoli opere d'arte. L'amore ha anche un profondo effetto sul nostro stato fisico e sul benessere mentale. Un 'cuore spezzato' o un lutto  possono avere un effetto disastroso per il benessere psicofisico. Senza  relazioni affettive gli esseri umani non riescono a fiorire, anche se tutte le loro altre necessità di base sono soddisfatte.
L'importanza di questi aspetti nell'essere umano si evidenzia nella mole di attività artistiche prodotte in suo nome; attività che sono in parte un tentativo del genere homo (visto che nasce con la capacità rappresentativa dei primi ominidi) di canalizzare i turbamenti emotivi interiori. Sarebbe un errore tuttavia considerare il fenomeno, nei suoi aspetti più caratterizzanti, come una esclusiva dell'essere umano; animali così diversi come i primati e gli insetti hanno nella socialità il cardine della loro vita.
In quanto tale l'amore non è chiaramente solo un emozione ma è un processo biologico dinamico e bidirezionale. Le interazioni sociali possono innescare processi cognitivi e fisiologici che influenzano stati emotivi e mentali che a loro volta condizionano la socialità.
Analogamente mantenere la capacità di amare richiede un feedback costante attraverso i sistemi sensoriali e cognitivi. Il corpo cerca l'amore e risponde costantemente alla sua presenza o assenza.

Solo di recente la scienza ha cominciato a disporre di strumenti idonei (vale a dire analitici e non meramente descrittivi) per tentare di fornire una spiegazione fisiologica al perché interruzioni di legami sociali abbiano conseguenze così pervasive nella vita di un dato essere vivente. Una risposta che deve essere cercata in campi quali la genomica e le neuroscienze e supportati da nozioni di socio-biologia.

La tematica che affronterò in questa serie di articoli a tema la "biochimica dell'amore" è trattata in maniera egregia ed esaustiva nella recente review di Carter e Porges pubblicata su EMBO (vedi le note bibliografiche). Qui io ne riassumerò i tratti essenziali, semplificandoli e compendiandoli con materiale da altre fonti. Fonti, come mia abitudine, sempre e solo di natura scientifica e pubblicate su riviste peer-rewieved. Non opinioni.
(CONTINUA - 2 )

Nessun commento:

Ricondizionati e garantiti da Amazon

Vi serve un eReader? Date un occhio ai prodotti sotto sponsorizzati

Prova Amazon Prime Spedizioni pagate per un anno e consegna anche (per prodotti selezionati) entro due ore!!
Nuovo Kindle Se come me amate la semplicità, affidabilità e costo basso allora il Touch fa al caso vostro
Prova il nuovo Kindle Vojage!Se il classico Kindle e volete uno schermo da 6" ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica,
Prova il nuovo Kindle Oasis!Volete solo il top? Ecco allora il top di gamma. Un po' caro ma ...

Un utile approfondimento sull'assioma oggi alla moda vegano = salute e sulla fallacia dei giudizi non scientifici