CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.

The Copyright Laws of the United States recognizes a “fair use” of copyrighted content. Section 107 of the U.S. Copyright Act states: “Notwithstanding the provisions of sections 106 and 106A, the fair use of a copyrighted work (...) for purposes such as criticism, comment, news reporting, teaching, scholarship, or research, is not an infringement of copyright.”
Any image or video posted is used according to the fair use policy
Ogni news è tratta da articoli peer reviewed ed è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto sia datato.
QUALUNQUE link in questa pagina rimanda a siti sicuri!! SEMPRE.
Volete aiutare questo blog? Cliccate sui prodotti venduti da Amazon (se non li vedete, disattivate l'Adblocker. Non ci sono pop up o script strani, solo Amazon). Se poi decidete di comprare libri o servizi da Amazon, meglio ;-)
Dimenticavo. Questo blog NON contiene olio di palma (è così di moda specificarlo per ogni cosa...)

Cannabinoidi, cancro e sclerosi multipla: una nuova arma?

I cannabinoidi (marijuana e derivati) sono usati oramai da diversi anni nelle fasi terminali di malattie gravi (tumori, sclerosi multipla, …) grazie al comprovato effetto palliativo sui sintomi. 
Nell'ambito della sclerosi multipla si è osservato un miglioramento sia nel controllare gli aspetti di spasticità non altrimenti controllabili tipici della SM che nel contenere il dolore (Jody Corey-Bloom et al., Canadian Medical Association Journal, May 14).

 
Tuttavia il loro utilizzo potrebbe essere allargato a finalità terapeutiche (e non solo sintomatiche quindi) se alcuni degli effetti anti-tumorali (riduzione della crescita e della progressione) osservati in modelli animali dovessero essere confermati in studi clinici.
Questa idea emerge da un Opinion Article pubblicato su Nature Reviews of Cancer di giugno.


Nessun commento:

Libro del mese

Libro del mese
Il mio primo libro di Hawking risale all'inizio degli anni '90, quando volevvo distrarmi dalla "mia" scienza leggendo altre materie. Da allora non ho mai smesso di leggerlo. Questo, ahime, è il suo ultimo

Eric Kandel, Nobel, divulgatore, neuroscienziato. Che altro? Scrive libri appassionanti