CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.

The Copyright Laws of the United States recognizes a “fair use” of copyrighted content. Section 107 of the U.S. Copyright Act states: “Notwithstanding the provisions of sections 106 and 106A, the fair use of a copyrighted work (...) for purposes such as criticism, comment, news reporting, teaching, scholarship, or research, is not an infringement of copyright.”
Any image or video posted is used according to the fair use policy
Le notizie sono etichettate per contenuto e argomento e sono pensate in modo tale da essere "utili" anche a distanza di mesi. Ogni news tratta da articoli peer reviewed (non opinioni!!) è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto è datato.
Ho disabilitato la pubblicità creata da Google attraverso adsense in quanto inutile e fastidiosa per chi legge.
Volete aiutare il blog? Cliccate sugli annunci tematici di Amazon (se non li vedete, modificate l'Adblocker per vedere solo Amazon). Se poi decidete di comprare libri o servizi da Amazon, meglio ;-)
Dimenticavo. Questo blog NON contiene olio di palma (è così di moda specificarlo per ogni cosa...)

Scontro fra galassie ... in un futuro lontano

 
(®video prodotto dalla NASA)


I dati prodotti in tutti questi dal lavoro ininterrotto di Hubble hanno fornito (e continuano a fornire) materiale su cui gli astronomi e gli astrofisici possono sviluppare teorie sempre più precise sulla evoluzione dell'universo. L'ultima fatica scientifica ha permesso di prevedere con precisione il movimento delle galassie e quindi in senso lato di capire quale sarà il nostro futuro.
Fra circa 4 miliardi di anni la nostra galassia si scontrerà con quella di Andromeda. La cosa non deve spaventare più di tanto per tutta una serie di motivi:
  • lo scontro fra galassie è un termine fuorviante. Considerando lo spazio esistente fra una stella e l'altra all'interno della stessa galassia, si tratterà più di una cambiamento della forma più che dei suoi componenti base. Le stelle probabilmente non ne risentiranno
  • la terra fra 4 miliardi di anni non esisterà più da un pezzo. Considerando il ciclo di vita del Sole (destinato a transitare attraverso la fase di gigante rossa) è prevedibile che già fra un miliardo di anni la terra sarà stata abbrustolita ben bene eliminando di fatto ogni traccia di vita.
  • l'evoluzione biologica umana non si interrompe (sebbene la tecnologia negli ultimi anni stia di fatto togliendo molti fattori selettivi...). Pensiamo a quanto siamo cambiati nel passaggio da ominidi a homo sapiens sapiens in poche centinaia di migliaia di anni. Pensiamo quanto sarebbero diversi, se ancora esistenti, i nostri discendenti non dico fra 3 miliardi di anni (il tempo che ci separa nel passato dal brodo primordiale) ma anche solo fra 1 milione di anni. Inimmaginabile
Questo non toglie quanto sia affascinante proiettare il nostro sguardo nel futuro della nostra galassia. A cui volenti o nolenti parteciperemo ... come atomi.

Nessun commento:

Biglietto musical + cofanetto limited edition

Vi serve un eReader? Date un occhio ai prodotti sotto sponsorizzati

Nuovo Kindle Se come me amate la semplicità, affidabilità e costo basso allora il Touch fa al caso vostro
Prova il nuovo Kindle Vojage!Se il classico Kindle e volete uno schermo da 6" ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica,
Prova il nuovo Kindle Oasis!Volete solo il top? Ecco allora il top di gamma. Un po' caro ma ...

Il mio musical preferito e un SSD economico ma che funziona perfino sugli esigentissimi Mac!!