CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.
Le notizie raccolte sono etichettate per contenuto e argomento e sono pensate in modo tale da essere "utili" anche a distanza di mesi. Ogni news tratta da articoli peer reviewed (non opinioni!!) è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto è datato e privo di interesse.
Questo almeno è il mio obiettivo.
Gli hyperlink presenti nel testo dell'articolo (parole con diversa tonalità di colore) rimandano a pagine SICURE.

Volete aiutare il blog? Cliccate sugli annunci sponsorizzati da Amazon (se non li vedete, modificate l'Adblocker per vedere solo Amazon). Se poi decidete di provare Prime o comprate qualcosa Amazon sarà ancora più felice. Tutto qui :-)

Comportamento animale. La cooperazione tra cernia e murena è il risultato di una selezione e non di "volontà" cooperativa

Tempo fa mi sono imbattuto in un vecchio articolo che descriveva un comportamento cooperativo stupefacente (per la modalità) tra due specie di pesci molto diverse tra loro. Pesci che dovrebbero essere competitori se non addirittura potenziali nemici, si coalizzano per cacciare altre prede che da soli non avrebbero potuto catturare.
Cernia (a sinistra) e murena (destra). Due partner inaspettati (image credit: Jon Hanson e Nick Hobgood)

Il curioso fenomeno, mostrato nel video allegato, vede come protagonisti la cernia e la murena. Quest'ultima in particolare con una lunghezza fino a tre metri e due file di denti (di cui una fila quasi in gola che può estroflettere come il temibile Alien) dovrebbe incutere un sacro terrore anche a pesci di maggiori dimensioni. "Dovrebbe" appunto, ma la cernia non sembra curarsene tanto da avere stretto con lei una partnership evolutiva centrata sulla caccia.

I denti faringei della murena
Il fenomeno venne colto anni fa da Redouan Bshary della università di Neuchatel mentre stava osservando una cernia sul fondale marino; durante la ripresa video si accorse che in uno degli anfratti vicino al quale stava passando la cernia c'era una murena nascosta. Bshary si  aspettava che il transito avrebbe scatenato una risposta della murena motivata da "invasione del territorio di caccia"; nulla di tutto questo avvenne. Dopo il passaggio la murena uscì dal suo "appostamento" per seguire la cernia fino a giungere in una serie di anfratti corallini in cui, scoprì il ricercatore, si stava nascondendo un altro pesce non raggiungibile dalla cernia.
Dopo alcuni cenni del capo per indicare al compare la posizione, Bshary osservò che la murena iniziava a scandagliare l'area insinuandosi, grazie al suo corpo flessuoso, nei vari pertugi, mentre la cernia continuava il pattugliamento dall'alto. Si tratta di una chiara strategia di tipo cooperativo volta a circondare la preda tra due "fauci": se fugge nello spazio aperto "alto" la cernia ha gioco facile nel catturarla; se rimane nascosta verrà scovata dalla murena.

La cernia cerca alleati su un fondale marino e poi li
 guida sul bersaglio (credit: edyong209 e QUI (youtube)


Il comportamento è stato riprodotto sperimentalmente (e studiato) all'interno di un acquario dove alla cernia sono stati presentati delle finte murene (di plastica manovrate con un filo) nascoste in una tana. Lo sperimentatore manovrava la finta murena in modo più o meno coerente con le aspettative della collaborative della cernia; nel caso in cui non dava evidenza di rispondere correttamente la cernia se ne andava altrove a cercare un altro partner, riprovandoci finché ne trovava che si dirigeva verso l'anfratto indicato facendo scattare un congegno che liberava un pesce su cui la cernia si avventava prontamente.

Dal minuto 1:50 il comportamento della carpa con finte murene in un acquario (credit: Nature Video)

In realtà non si tratta di una vera partnership in quanto il pasto non viene condiviso (se non per le porzioni che sfuggono alle fauci) ma di una massimizzazione dell'efficacia di caccia: rispetto a non riuscire a catturare/vedere una preda qui le probabilità che uno dei due abbia successo è del 50%, sicuramente meglio che niente.La determinazione con la quale la cernia persegue la sua strategia si vede dal fatto che non solo va a cercare le murene ma le scuote vigorosamente con il suo corpo finché una decide di rispondere alla "chiamata alle armi".
Più che un comportamento "intelligente" si tratta di una ritualizzazione evolutivamente selezionata in quanto utile, il che ci rammenta che un comportamento complesso non implica necessariamente menti complesse.

Fonte
- Animal behaviour: Inside the cunning, caring and greedy minds of fish
Nature, news (2015)
- Strangers in paradise
The Donahue Lab at Hawaii

Nessun commento:

Vi serve un eReader? Date un occhio ai prodotti sotto sponsorizzati

Prova Amazon Prime Spedizioni pagate per un anno e consegna anche (per prodotti selezionati) entro due ore!!
Nuovo Kindle Se come me amate la semplicità, affidabilità e costo basso allora il Touch fa al caso vostro
Prova il nuovo Kindle Vojage!Se il classico Kindle e volete uno schermo da 6" ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica,
Prova il nuovo Kindle Oasis!Volete solo il top? Ecco allora il top di gamma. Un po' caro ma ...