CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.
Le notizie raccolte sono etichettate per contenuto e argomento e sono pensate in modo tale da essere "utili" anche a distanza di mesi. Ogni news tratta da articoli peer reviewed (non opinioni!!) è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto è datato e privo di interesse.
Questo almeno è il mio obiettivo.
Gli hyperlink presenti nel testo dell'articolo (parole con diversa tonalità di colore) rimandano a pagine SICURE.

Volete aiutare il blog? Cliccate sugli annunci sponsorizzati da Amazon (se non li vedete, modificate l'Adblocker per vedere solo Amazon). Se poi decidete di provare Prime o comprate qualcosa Amazon sarà ancora più felice. Tutto qui :-)

Plastica, bisfenoli e gli effetti sullo sviluppo embrionale

La conformità di un prodotto alle direttive comunitarie e nazionali è un importante elemento di tutela della nostra salute prima ancora che del nostro portafogli; una tutela tanto più necessaria quando il prodotto è utilizzato anche dai bambini. Verificare che i prodotti non contengano pezzi ingeribili dai più piccoli è importante ma non sufficiente quando parliamo di un materiale eterogeneo e multiuso come la plastica. 
In un articolo di poche settimane fa (--> QUI) ho parlato dell'importanza della plastica (o meglio delle plastiche) nella nostra vita quotidiana, sottolineandone però le problematiche ecologiche legate al suo smaltimento, causa la scarsa o nulla biodegradabilità. Un altro aspetto con conseguenze molto più dirette sulla salute è direttamente legato al deterioramento di alcune componenti biologicamente non inerti.
Una molecola che riassume tali problematiche sanitarie è il bisfenolo-A (alias BPA), che se da una parte ha un ruolo chiave per conferire solidità e resistenza al materiale dall'altro si è scoperto possedere una azione estrogeno mimetica, i cui effetti comprendono pubertà precoce, aumento del volume seno o della prostata.
BPA
In condizioni particolari (elevato calore ad esempio) la BPA sfugge dalla plastica ed entra in soluzione nei liquidi o negli alimenti eventualmente presenti. E' stato trovato perfino in lenti a contatto, lenti degli occhiali, compact disc, tubature dell'acqua potabile, registratori di cassa e relativi scontrini, e anche negli adesivi dentali! Si ritiene che il BPA possa avere avuto un importante ruolo nell'aumento dei nati prematuri e dell'abbassamento dell'età puberale, osservato negli ultimi decenni negli USA.
Il BPA è stato bandito da alcuni anni fa e le aziende hanno investito notevoli cifre nella ricerca di un sostituto "affidabile".
Essendo il BPA una molecola fondamentale per conferire una tenuta ragionevole alla plastica (credo che abbiate tutti presente la differenza tra plastiche che non durano cinque minuti dall'uscita dal negozio e le bottiglie in grado di resistere anche al calore o all'acido di una cola) eliminare in toto molecole con tali funzioni non era possibile. Bisognava trovare un sostituto più stabile e non solubile; sostituto "ideale" identificato nel bisfenolo-S (BPS) e che ha permesso alle aziende di certificare come BPA-free i prodotti "sensibili" di nuova generazione, come bottigliette e giocattoli.


Tutto a posto quindi? Purtroppo no. Il diavolo si nasconde sempre "nei dettagli".
Una ricerca condotta da un team della UCLA suggerisce che per alcuni aspetti il BPS sia altrettanto dannoso del BPA, in grado di produrre effetti sul sistema riproduttivo, almeno in alcuni animali di laboratorio come il pesce zebrafish (modello di riferimento nell'embriogenesi grazie alla trasparenza degli embrioni).

Zebrafish durante lo sviluppo
(Credit: Zebrafish Lab via sciencedaily)
Lo studio, pubblicato sulla rivista Endocrinology, è a mia conoscenza il primo ad esaminare l'effetto sia del BPA che BPS su un ampio gruppo di sistemi cellulari, dal cervello agli organi riproduttivi. In estrema sintesi i dati mostrano chiaramente come queste molecole inducano una accelerazione dello sviluppo embrionale (e la nascita prematura del pesce) oltre ad una forte induzione (circa il 40 %) dei neuroni coinvolti nella regolazione dell'apparato endocrino.
Il motivo di tale effetto sarebbe da ricercare nell'azione estrogeno-mimetica (effetto noto) e simil-tiroidea (attività non prevista) posseduta da entrambi i bisfenoli.

Altri studi sono ora necessari per comprendere se e quanto il BPS sia una alternativa effettivamente meno rischiosa del BPA.


Fonte
-  Actions of Bisphenol A and Bisphenol S on the Reproductive Neuroendocrine System During Early Development in Zebrafish
Wenhui Qiu et al, (2016) Endocrinology, 157(2)

- Chemical used to replace BPA in plastic accelerates embryonic development, disrupts reproductive system
UCLA, news

Nessun commento:

Posta un commento

Wikipedia bloccato in Turchia

Wikipedia bloccato in Turchia
Un'altra prova di quello che è la Turchia oggi e del pericolo che rappresenta per l'Europa e le sue libertà

Vi serve un eReader? Date un occhio ai prodotti sotto sponsorizzati

Prova Amazon Prime Spedizioni pagate per un anno e consegna anche (per prodotti selezionati) entro due ore!!
Nuovo Kindle Se come me amate la semplicità, affidabilità e costo basso allora il Touch fa al caso vostro
Prova il nuovo Kindle Vojage!Se il classico Kindle e volete uno schermo da 6" ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica,
Prova il nuovo Kindle Oasis!Volete solo il top? Ecco allora il top di gamma. Un po' caro ma ...