CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.

The Copyright Laws of the United States recognizes a “fair use” of copyrighted content. Section 107 of the U.S. Copyright Act states: “Notwithstanding the provisions of sections 106 and 106A, the fair use of a copyrighted work (...) for purposes such as criticism, comment, news reporting, teaching, scholarship, or research, is not an infringement of copyright.”
Any image or video posted is used according to the fair use policy
Le notizie sono etichettate per contenuto e argomento e sono pensate per essere "utili" anche a distanza di mesi. Ogni news tratta da articoli peer reviewed (non opinioni!!) è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto è datato.
Ho disabilitato la pubblicità creata da Google attraverso adsense in quanto inutile e fastidiosa per chi legge.
Volete aiutare il blog? Cliccate sugli annunci tematici di Amazon (se non li vedete, modificate l'Adblocker per vedere solo Amazon). Se poi decidete di comprare libri o servizi da Amazon, meglio ;-)
Dimenticavo. Questo blog NON contiene olio di palma (è così di moda specificarlo per ogni cosa...)

Depressione un male ... anzi un bene

Questo è il messaggio contradittorio che si ricaverebbe da una lettura veloce di un articolo apparso qualche giorno fa sul New York Times  ad opera di Richard A. Fredman.
Di seguito ne faccio un breve riassunto cercando soprattutto di renderlo meno confuso.

Il dr. Fredman (si, è un medico) cita nell'articolo i lavori di Paul W. Andrews e di Joseph P. Forgas, due psicologi australiani, che evidenziano come la capacità analitica migliori in condizioni di sadness (tristezza). Secondo questi ed altri autori il rimuginare continuo tipico dei depressi può essere assimilato ad una strategia adattativa per risolvere i problemi che provocano situazioni di disagio.
Sulla soglia dell'eternità di Vincent van Gogh
Quando Friedman chiese conto ad i due autori delle basi scientifiche della loro affermazione, questi ammisero che i pazienti da loro analizzati non erano tecnicamente depressi ma indotti in uno stato di tristezza temporaneo.
Anzi, loro con i depressi veri non ci avevano mai lavorato. Questa distinzione è di estrema importanza in quanto solitamente la depressione non si caratterizza per la presenza di elementi scatenanti (stressori) in grado di spiegarne l'insorgenza e, di rimando, di rendere conto del fenomeno adattativo da loro ipotizzato.
Lo stato depressivo è invece quasi sempre presente, anche se latente, prima dell'esordio clinico della malattia. In altre parole la depressione può essere innescata ma una volta attivata, nei soggetti predisposti diventerà indipendente dal permanere o da future ricomparse degli episodi stressori concomitanti.
Perchè allora è così diffuso il concetto che la depressione sia associata ad altre capacità, non solo artistiche?
L'autore ha sua una idea, derivata dal contatto con un suo paziente che una volta guarito ricordava tuttavia con favore il periodo della sua depressione in quanto espressione del suo vero io, creativo e pensieroso. Quindi l'aspetto romanzato del genio associato alla depressione deriverebbe dalla tendenza romantica a considerare buono l'Io naturale e meno buono l'Io nuovo. 
L'autore conclude ricordando che anche molte malattie sono assolutamente naturali, ma non per questo positive o da non combattere.

Sul tema "arte e disturbi mentali" vedi anche QUI,

Fonte
- Depression Defies the Rush to Find an Evolutionary Upside
Richard A. Friedman, NYT. 16 gennaio, 2012



Nessun commento:

Biglietto musical + cofanetto limited edition

Vi serve un eReader? Date un occhio ai prodotti sotto sponsorizzati

Nuovo Kindle Se come me amate la semplicità, affidabilità e costo basso allora il Touch fa al caso vostro
Prova il nuovo Kindle Vojage!Se il classico Kindle e volete uno schermo da 6" ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica,
Prova il nuovo Kindle Oasis!Volete solo il top? Ecco allora il top di gamma. Un po' caro ma ...

Il mio musical preferito e un SSD economico ma che funziona perfino sugli esigentissimi Mac!!