CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.
Le notizie raccolte sono etichettate per contenuto e argomento e sono pensate in modo tale da essere "utili" anche a distanza di mesi. Ogni news tratta da articoli peer reviewed (non opinioni!!) è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto è datato e privo di interesse.
Questo almeno è il mio obiettivo.
Gli hyperlink presenti nel testo dell'articolo (parole con diversa tonalità di colore) rimandano a pagine SICURE.

Volete aiutare il blog? Cliccate sugli annunci sponsorizzati da Amazon (se non li vedete, modificate l'Adblocker per vedere solo Amazon). Se poi decidete di provare Prime o comprate qualcosa Amazon sarà ancora più felice. Tutto qui :-)

La moda del volto senza rughe ... potrebbe lasciare il segno

Dove va la tossina del botulino dopo l'iniezione sottocutanea?

I risultati presentati in una nuova ricerca sugli effetti del botulino potrebbero riuscire nel miracolo di fare alzare il sopracciglio anche nei volti più "congelati" dal trattamento anti-rughe.

image: salute24
I ricercatori dell'università del Queensland hanno infatti dimostrato come il Botox - nome comune per la neurotossina botulinica sierotipo A - non rimane localizzato nelle terminazioni nervose che controllano la muscolatura facciale ma viene trasportato lungo i nervi verso il sistema nervoso centrale.
Il Botox, in uso da decenni come "levigatore" di rughe grazie all'induzione di una paralisi locale di lunga durata, ha tuttavia una valenza ben maggiore rispetto a quella puramente estetica. In clinica viene usato per minimizzare le distonie focali o generalizzate, la spasticità muscolare che spesso si accompagna a lesioni del sistema nervoso centrale, l'emispasmo facciale, alcuni tipi di Tics, l'aprassia palpebrale e il mioclono.
Come spesso accade non sono i trattamenti effettuati in ambito clinico a dovere essere monitorati (dato che lo sono per definizione) ma quelli compiuti senza supervisione che potrebbero facilmente scivolare in un sovra-dosaggio.
struttura della tossina botulina A
(credit: wikimedia)
Una cautela ben sottolineata da Frederic Meunier,  responsabile della ricerca pubblicata sulla rivista specializzata Journal of Neuroscience. "La scoperta che parte della tossina iniettata può viaggiare attraverso i nostri nervi è preoccupante, data l'estrema potenza della tossina (...). La scoperta che alcune delle tossine riescono a sfuggire alla via di degradazione cellulare e "correndo" lungo le terminazioni nervose arrivano ad intossicare cellule vicine è un dato che necessita ulteriori approfondimenti. Tuttavia è bene precisare che ad oggi non sono stati identificati effetti indesiderati attribuibili a tale trasporto [ma solo ad un uso eccessivo e senza controllo NdB] il che suggerisce che il Botox è sicuro da usare", ... se usato bene.
Una precisazione importante dato che se è vero che non sono stati identificati effetti collaterali legati al trasporto della tossina lungo i nervi, è altrettanto vero che la via lungo la quale la tossina è trasportata è la stessa di quella usata da noti patogeni come il West Nile virus o il virus della rabbia. Quindi comprendere come viene trasportato il botulino potrebbe fornire una chiave di volta per bloccare la trasmissione di queste gravi infezioni.
Nota. Il meccanismo di azione della tossina del botulino è noto da anni. La tossina si presenta come un eterodimero in grado di legarsi alla membrana pre-sinaptica ed essere quindi internalizzata. Una volta all'interno della vescicola endosomica, una delle due proteine componenti la tossina forza l'evasione dalla vescicola rendendo così possibile l'interazione con - e il blocco del rilascio - le vescicole di acetilcolina da cui dipende la trasduzione del segnale nervoso e a valle la contrazione muscolare (immagine riassuntiva qui).
Fonte
- Control of Autophagosome Axonal Retrograde Flux by Presynaptic Activity Unveiled Using Botulinum Neurotoxin Type A.
Tong Wang et al, The Journal of Neuroscience, 15 April 2015, 35(15): 6179-6194


Nessun commento:

Ricondizionati e garantiti da Amazon

Vi serve un eReader? Date un occhio ai prodotti sotto sponsorizzati

Prova Amazon Prime Spedizioni pagate per un anno e consegna anche (per prodotti selezionati) entro due ore!!
Nuovo Kindle Se come me amate la semplicità, affidabilità e costo basso allora il Touch fa al caso vostro
Prova il nuovo Kindle Vojage!Se il classico Kindle e volete uno schermo da 6" ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica,
Prova il nuovo Kindle Oasis!Volete solo il top? Ecco allora il top di gamma. Un po' caro ma ...

Io amo i musical. E voi?