CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.
Le notizie raccolte sono etichettate per contenuto e argomento e sono pensate in modo tale da essere "utili" anche a distanza di mesi. Ogni news tratta da articoli peer reviewed (non opinioni!!) è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto è datato e privo di interesse.
Questo almeno è il mio obiettivo.
Gli hyperlink presenti nel testo dell'articolo (parole con diversa tonalità di colore) rimandano a pagine SICURE.

Volete aiutare il blog? Cliccate sugli annunci sponsorizzati da Amazon (se non li vedete, modificate l'Adblocker per vedere solo Amazon). Se poi decidete di provare Prime o comprate qualcosa Amazon sarà ancora più felice. Tutto qui :-)

Cancellare gli incubi

Avete incubi ricorrenti e vi svegliate in preda all'ansia? 
Sognate di dovere ripetere l'esame di maturità e di non ricordarvi una virgola del programma di filosofia?
Allora forse qualcuno sta lavorando per voi!
Mantenere la situazione sempre sotto controllo, anche quando si sogna, è difatti il fine ultimo di un approccio sperimentale descritto in uno studio pubblicato su Nature Neuroscience da un gruppo della Goethe-Universität di Francoforte.
Nel lavoro si mostra come grazie a una stimolazione elettrica nelle zone frontali e temporali del cervello, sia possibile riuscire a garantire un sonno tranquillo in cui l'attività del sognare è sotto controllo. Una stimolazione, quella elettrica, attivata solo qualora venga rilevata una attività onirica troppo coinvolgente.  
Forse potrà sembrare inquietante e tipico di maniaci del controllo l'idea di volere regolare anche l'attività onirica. In effetti devo confessare che alcuni incubi me li sono proprio goduti come fossi in un film. Ma il motivo è che quando questo è avvenuto ero in qualche modo consapevole di sognare. Il trucco è semplice ed è quello di riprendere a dormire dopo essersi svegliati a causa dell'incubo. Se si evita di alzarsi e rimuginare, il sogno/incubo riprenderà ma a questo punto sarà un incubo "conscio" (il cosiddetto lucid dreaming) e quindi depauperato della componente stressogena. Proprio questo è quello su cui si sono basati i ricercatori tedeschi.
Incubo, di Johann Heinrich Füssli (©wikipedia)
Ma il punto centrale dello studio, chiaramente, non è quello di intervenire sugli eventi sporadici, su cui si può scherzare la mattina successiva davanti ad un caffè.
Tra le finalità descritte dagli studiosi vi è difatti il trattamento clinico del disturbo da stress post-traumatico (PTSD di cui ho trattato in passato, qui), una vera e propria patologia che si manifesta  con incubi ricorrenti, e potenzialmente anche su alcuni casi di schizofrenia refrattaria al trattamento farmacologico.
I test, benché condotti su un piccolo gruppo di persone (circa 30) hanno dato risultati positivi a condizione che la stimolazione fosse effettuata per tempi e con intensità estremamente specifiche: brevi scosse di pochi secondi a 40 Hz, sulla zona fronto-temporale, e subito dopo l'entrata nella fase Rem (rapid eye movement - la fase del sonno in cui si sogna) hanno dato i risultati migliori.
Immagine dall'articolo (©U. Voss / nature.org)

Il risultato ottenuto è molto interessante: i soggetti trattati vengono "spinti" nel sopracitato lucid dreaming, di fatto annullando la sensazione di ansia (derivante dall'assenza di controllo della situazione) associata.

(articolo precedente sul tema --> "Stress post traumatico")

Fonti
-  Real-life Inception: Zap your brain to control dreams
New Scientist, maggio 2014

- Induction of self awareness in dreams through frontal low current stimulation of gamma activity.
 U. Voss et al, Nat Neurosci. 2014 May 1

- Inducing lucid dreams
N. Gray, Nature Reviews Neuroscience (2014) 15, 428


Nessun commento:

Vi serve un eReader? Date un occhio ai prodotti sotto sponsorizzati

Prova Amazon Prime Spedizioni pagate per un anno e consegna anche (per prodotti selezionati) entro due ore!!
Nuovo Kindle Se come me amate la semplicità, affidabilità e costo basso allora il Touch fa al caso vostro
Prova il nuovo Kindle Vojage!Se il classico Kindle e volete uno schermo da 6" ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica,
Prova il nuovo Kindle Oasis!Volete solo il top? Ecco allora il top di gamma. Un po' caro ma ...