CC

Licenza Creative Commons
Questo opera di above the cloud è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.
Based on a work at scienceabovetheclouds.blogspot.com.
Le notizie raccolte sono etichettate per contenuto e argomento e sono pensate in modo tale da essere "utili" anche a distanza di mesi. Ogni news tratta da articoli peer reviewed (non opinioni!!) è contestualizzata e collegata a fonti di approfondimento. Ben difficilmente troverete quindi notizie il cui contenuto è datato e privo di interesse.
Questo almeno è il mio obiettivo.
Gli hyperlink presenti nel testo dell'articolo (parole con diversa tonalità di colore) rimandano a pagine SICURE.

Volete aiutare il blog? Cliccate sugli annunci sponsorizzati da Amazon (se non li vedete, modificate l'Adblocker per vedere solo Amazon). Se poi decidete di provare Prime o comprate qualcosa Amazon sarà ancora più felice. Tutto qui :-)

Un fantasma si aggira per la Svezia. L'intolleranza ... al glutine

D'accordo, il titolo basato sulla celebre frase di Marx, forse stona nella (un tempo) socialdemocratica Svezia, tuttavia i numeri riguardo le persone intolleranti al glutine giustificano un tale incipit.
I dati riportati dal quotidiano svedese Dagens Nyheter mostrano che la percentuale di svedesi intolleranti al glutine è la più alta a livello mondiale. Se la notizia terminasse qui potrebbe essere catalogata come una curiosità epidemiologica probabilmente conseguente  ad uno o più polimorfismi genetici segregati nella popolazione, e responsabili della maggiore sensibilità. Il dato che preoccupa è quello associato: il numero di bambini con problemi legati al glutine è cinque volte superiore a quelli di 20 anni fa. Anche dopo avere bonificato i dati tenendo conto della maggiore sensibilità al problema e una più accurata capacità diagnostica, si conferma che all'incirca "la metà degli svedesi ha una predisposizione genetica a sviluppare la celiachia", come detto dalla dottoressa Anneli Ivarsson del dipartimento di salute pubblica e Medicina Clinica presso l'univerisità di Umeå. Una predisposizione a cui si è chiaramente aggiunto un qualche fattore ambientale con il risultato dell'aumentata incidenza.
Questi dati sollevano molte domande. Le piu' ovvie riguardano
  • la composizione del campione analizzato (svedesi puri o anche immigrati - fondamentale per distinguere la componente genetica da quella ambientale),  
  • come quantificare la componente genetica rispetto a quella ambientale; 
  • quali le possibili cause ambientali (alimentazione, inquinamento, ...) in ralazione ai cambiamenti dell'ultimo ventennio
Risposte alle quali solo uno studio genomico-epidemiologico (come quello finlandese di cui ho scritto tempo fa, link) potrà rispondere. Non in tempi brevi.

Prossimo articolo su argomenti correllati, "Troppa igiene = maggiori allergie".

Fonte
- Radio Sweden: Gluten intolerance on the rise in Sweden
Umeå University, news

Nessun commento:

Posta un commento

Wikipedia bloccato in Turchia

Wikipedia bloccato in Turchia
Un'altra prova di quello che è la Turchia oggi e del pericolo che rappresenta per l'Europa e le sue libertà

Vi serve un eReader? Date un occhio ai prodotti sotto sponsorizzati

Prova Amazon Prime Spedizioni pagate per un anno e consegna anche (per prodotti selezionati) entro due ore!!
Nuovo Kindle Se come me amate la semplicità, affidabilità e costo basso allora il Touch fa al caso vostro
Prova il nuovo Kindle Vojage!Se il classico Kindle e volete uno schermo da 6" ad alta risoluzione (300 ppi) con luce integrata a regolazione automatica,
Prova il nuovo Kindle Oasis!Volete solo il top? Ecco allora il top di gamma. Un po' caro ma ...